ITALIA: SICUREZZA ALIMENTARE STIMATA

ANCORA SUL CASO DEL LATTE AI PESTICIDI Non è possibile che la sicurezza dei prodotti alimentari venga rimessa ad analisi teoriche. Non è possibile che i terreni inquinati vengano utilizzati come aree agricole. Non è possibile, e invece nell’Unione Europea accade. In barba alle severe leggi a tutela dei consumatori. …

INQUINATO IL LATTE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA?

PESTICIDI E METALLI PESANTI NELLE ZONE DI PRODUZIONE AGRICOLA DELLA PARMALAT Trieste, 24 gennaio 2011 La principale zona di produzione agricola del Friuli Venezia Giulia risulta  pesantemente inquinata. Ma le autorità pubbliche minimizzano dichiarando l’assenza di rischi sanitari. Come stanno realmente le cose? Ci si può fidare delle rassicuranti dichiarazioni …

TIPICAMENTE TOSSICO

LIVELLI RECORD DI TBT NEI MITILI DEL GOLFO DI TRIESTE

Il tributilstagno (TBT) è un composto organostannico usato nelle vernici antivegatitive al fine di combattere gli organismi incrostanti. E’ stato usato per decenni fino a quando non ne è stata rilevata l’elevata tossicità. Il limite di tollerabilità viene indicato in 1 nanogrammo per litro. Agisce sul sistema immunitario e su quello ormonale. I pesci sono particolarmente colpiti da questo pericoloso inquinante e con essi l’intera catena alimentare (uccelli marini, mammiferi marini ed esseri umani). Il TBT è stato messo al bando dall’Unione Europea per la sua pericolosità.  Dal 1 gennaio 2008 non è più consentito l’approdo nei porti comunitari di navi con carene verniciate con prodotti contenenti TBT.

Secondo gli studi più recenti il TBT sarebbe causa di disfunzioni ormonali importanti, che si manifestano nel sesso maschile con una minore capacità procreativa, in quello femminile con un accrescimento delle caratteristiche maschili. Gli effetti del TBT su alcuni animali hanno messo in evidenza che la produzione di estrogeni (ormoni femminili) viene bloccata, lasciando prevalere così il testosterone, l’ormone maschile. In alcuni casi sono stati registrati casi di animali con organi riproduttivi di entrambi i sessi.

Nell’indagine ecotossicologica sul Golfo di Trieste svolta dal centro interuniversitario di Biologia Marina di Livorno (diffusa da Greenaction Transnational) i dati relativi alle concentrazioni di TBT nei mitili (cozze) sono ben al di sopra di questo valore limite e vanno da un minimo di 0,024 mg/kg  (milligrammi per chilo) per arrivare a 0,075 mg/kg. Tradotto in pratica significano concentrazioni di TBT da 24.000 a 75.000 volte superiori al livello di tollerabilità in organismi marini che entrano poi nella catena alimentare.

Ma di fronte a questo avvelenamento continuato non si è a conoscenza di misure a tutela della salute pubblica. Un vero scandalo nello scandalo.

UN MARE DI VELENI

EMERGENZA INQUINAMENTO GOLFO DI TRIESTE: METALLI PESANTI, DIOSSINE, TBT NEGLI ORGANISMI MARINI Il Golfo di Trieste, estremo lembo settentrionale del Mare Adriatico, versa in una situazione di inquinamento pesantissima. Questo bacino ristretto diviso tra quattro nazioni (Italia, Territorio Libero di Trieste, Slovenia, Croazia) è un ambiente ad elevata urbanizzazione dove …

STOP ALLA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE

TRIESTE, BLOCCATO UN CORAGGIOSO GIORNALE INDIPENDENTE È sempre più difficile in Italia e a Trieste fare informazione libera. La vicenda del settimanale triestino Il Tuono ne è un caso emblematico. Avviato nel maggio del 2010 il giornale in soli sette mesi di attività si è conquistato una meritata fama di …

CHI FINANZIA L’ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA (FRIENDS OF THE EARTH) CHE DENUNCIA GLI AMBIENTALISTI DI AAG (ALPE ADRIA GREEN)? LA COMMISSIONE EUROPEA…

Il congresso nazionale degli Amici della Terra Italia tenutosi a Roma il 24 aprile 2010 è stato  molto particolare. Risulta infatti che sia stato dedicato in buona parte alla pianificazione delle azioni “punitive” nei confronti dei rappresentanti di un’altra organizzazione ambientalista AAG (Alpe Adria Green), precedentemente iscritti agli Amici della …